Viaggio alla scoperta di se stessi



Ben trovati cari Amici,


la nostra Esistenza umana è un viaggio alla ricerca intima di se stessi, troppe volte celata nelle profondità dell’Inverno della crescita interiore, quella parte Divina che poco si conosce e con la quale con difficoltà si è in grado di conversare, per il semplice motivo che non si ha la cognizione della sua presenza ed esistenza reale.

Questa parte celata di noi stessi non è visibile a occhio nudo ma desidera essere presente per far compiere i passi alla materia verso la propria conoscenza, la quale farà intraprendere il viaggio che condurrà ad una rivelazione, rendendo il cuore leggero e libero. A questo punto il pensiero sarà rivolto al positivo nei tanti aspetti del vivere quotidiano, che molte volte rendono pesante ogni cosa che si presenta alla vita.


La via e il linguaggio del cuore


La ricerca interiore si trova nel vivere quotidiano, nelle sue tante condizioni che sono nascoste dall’apparenza della vita di materia, la quale nasconde molto bene questo intimo settore nel contatto con la sua e nostra realtà dove per ognuno vi è la propria spiritualità. La realtà di cui vi parlo è l’Amore del Cuore Spirituale, la dove si deve sentire, attraverso il suo risveglio, il desiderio di conoscere se stessi, per dare poi la vera forma spirituale alla nostra Esistenza, poiché in essa vi è la luce che illumina ogni passo compiuto sulla Terra, per essere in seguito in grado di camminare nella via del cuore, il quale racconta della sua origine che è l’Essenza dell’Amore Divino di cui ognuno ne è composto interamente. Questa ricerca è necessaria per comprendere un più ampio orizzonte che sarà costellato di conquiste spirituali. Esse andranno a beneficiare lo Spirito e l’Anima proprio grazie alla presenza del cuore che ha compreso attraverso il ragionamento umano. Solo l’Amore interiore verso il vivere la vita può creare l’insieme del benessere fisico e mentale di qualsiasi umano che si adopererà per conoscere se stesso lungo il viaggio della propria vita materiale.


Chi è la persona che tutte le mattine vediamo riflessa nello specchio?

Sappiamo bene chi vi è riflesso, siamo noi nella figura che ben conosciamo; a volte la guardiamo con amore, altre con indifferenza, altre ancora con odio e tanti altri sentimenti e pensieri non sempre benevoli, ciò che accade poi di questi tempi non aiuta di certo. Ogni cosa vissuta parla una lingua che il cuore difficilmente conosce e in questa condizione resta di dubbi e paure risulta difficoltoso definire l’immagine che vediamo riflessa nello specchio e non sempre si è in grado di rispondere a questa domanda.

Allora perché si continua a vedere solo l’immagine materiale, dove invece dovrebbe emergere dalla profondità di ognuno il vedere chiaramente chi siamo e come si dovrebbe agire per entrare in amicizia con quella parte ancora sconosciuta?

Proprio questa è la parte che ognuno dovrebbe andare a conoscere e con la quale familiarizzare e fare amicizia, al fine di amare e comprendere l’immagine ancora estranea nello specchio. Dobbiamo imparare a fare un gesto di aiuto, di sostegno e di insegnamento alla parte interiore, allungare la nostra mano in segno di pace e di forza e e coraggio a quella parte non ancora visibile, ma che si sentirà vibrare in se stessi nella consapevolezza come realtà individuale.


Un atto d’Amore: la comprensione verso se stessi


A questo punto si deve mettere in funzione il cuore in un atto d’amore. Esso deve esprimere comprensione nei confronti di quello che secondo il proprio pensiero non piace o non si trova in linea confortevole con quello che si riscontra nella vita di tutti i giorni. Ci si deve adoperare nel linguaggio del cuore, quello che nel frattempo si è evidenziato nella sua esistenza e presenza d’amore non solo terrestre, ma di quell’essenza energetica di cui il cuore è nutrito dall’Amore Divino. Esso darà poi a sua volta tutto il necessario per creare l’amorevole armonia di cuore e mente, dove nascerà ogni giorno la rivelazione che darà la certezza di condividere nella coscienza del cuore e nella pace della mente la vibrazione della libertà vissuta, in equilibrio ogni giorno con se stessi e con gli altri.

Questa profonda valutazione deve portare a un sincero e intimo contatto con Lei... sì, proprio Lei... con la nostra Anima! Ella porterà ognuno di noi ad avere la risoluzione migliore adatta a chi si approccia a conoscere se stesso e ad avere l’allineamento con il proprio interiore attraverso la Ricerca Spirituale e finalmente riconoscersi di Esistere nella Luce Divina Universale, che ogni giorno dona il risveglio della coscienza che va oltre ogni specchio e ogni altro nostro limite umano.


Lo specchio dell'Anima

(tratto da "Arca della Vita" 3°vol. collana Pagine Cadute)

“All’essere umano non manca nulla per essere Divino! Voi non siete soltanto fatti di materia, siete una composizione di Energia Divina Spirituale e di sostanza materica condensata”

Tratto dal libro “Prime orme sul lago"


Sicuramente non è un compito facile, perché è necessario mettersi a nudo con la propria volontà, in un gesto d’amore che sarà in grado di fare una valutazione logica e sincera con noi stessi. Ma una cosa è certa, tutto questo condurrà amorevolmente alla leggerezza del cuore e alla libertà della mente.


Ci sono viaggi di cui conosciamo il punto di partenza ma non la meta.

Se il bagaglio sarà ricco di Amore e volontà non vi sarà nulla da temere

e ci sarà sempre tutto l’occorrente per percorrerlo.


Siete curiosi di fare amicizia con voi stessi?

Sono qui per rispondere alle vostre domande,

un abbraccio

Lidia Gambuti

74 visualizzazioni4 commenti

Post recenti

Mostra tutti